I.P.S.A. "F. Cucuzza" 087011_12

Informazioni generali

Indirizzo
I.P.S.A. "F. Cucuzza"
Via delle Industrie, 16
95041 Caltagirone (CT)
Lon. - Lat.: 14,518791 - 37,210727
Categoria SCOLASTICO
Tipologia Istituto

Analisi dei consumi

Consumi termici

Anno Consumo [m3] Consumo [kWht] Costo [€]

Consumi elettrici

Anno Consumo [kWhe] Costo [€]
2013 15.088 5.147,46
2014 15.678 4.334,68

Emissioni di CO2

Analisi energetica

Analisi teorica del fabbisogno energetico

Al fine di verificare la “qualità energetica” dell’edificio in esame si è proceduto a realizzarne la certificazione energetica. Tutte le analisi energetiche eseguite mediante l’utilizzo del software TERMOLOG Epix 6, realizzato e distribuito dalla Logical Soft. Il modulo Certificatore è certificato dal CTI per la conformità alle UNI TS 11300. Per effettuare il calcolo delle prestazioni energetiche è stato necessario creare un modello dell’edificio. Dopo avere inserito i dati relativi al comune di ubicazione e aver definito le zone riscaldate e non riscaldate si è passati alla caratterizzazione delle strutture disperdenti. Definite le strutture è stato possibile creare un modello delle dispersioni d’involucro e sono stati inseriti i dati caratteristici degli impianti di produzione di calore per il riscaldamento e l’ACS.

Completata la modellazione, per via tabellare dell’edificio è stato effettuato il calcolo delle prestazioni energetiche.

Fabbisogno energia termica
Fabbisogno energia termica riscaldamento [kWh] 0,00
Fabbisogno energia termica acs [kWh] 80,00
Fabbisogno energia primaria
Fabbisogno energia primaria riscaldamento [kWh] 0,00
Fabbisogno energia primaria acs [kWh] 259.741,00
Fabbisogno energia primaria globale [kWh] 0,00
EP
EP riscaldamento [kWh/m3 anno] 21,47
EP acs [kWh/m3 anno] 0,14
EP globale [kWh/m3 anno] 21,61
Emissioni di CO2
Emissioni di CO2 per usi termici [kg CO2/m3 anno] 0,00
Classe energetica
Classe energetica riscaldamento E
Classe energetica acs A
Classe energetica edificio E

Ipotesi di intervento

Titolo Classe energetica Risparmio annuo Costo Tempo di rientro
INSTALLAZIONE VALVOLE DI TERMOREGOLAZIONE E 205,90 500,00 1

Edificio

Descrizione del complesso edilizio

L’edificio è stato realizzato nel 1950 con i fondi dell’ESA (Ente Sviluppo Agricolo), presenta una tipologia costruttiva di tipo mista (pareti perimetrali, pesanti, in mattoni pieni e telaio in c.a.), copertura a terrazza, un unico livello di elevazione caratterizzato da un pessimo stato di conservazione architettonico e strutturale con evidenti infiltrazioni d’acqua e cedimenti strutturali.

Il corpo fabbrica ha una planimetria regolare, costituito da 8 locali oltre servizi igienici, ingresso e corridoio di cui 2 in disuso per la fatiscenza degli ambienti.

Gli impianti presenti sono: elettrico, idrico-sanitario, video sorveglianza e riscaldamento.

Le attività didattiche dell’IPSA sono state sospese nel 2008, dopo un lungo periodo di inutilizzazione, il 30/04/2014 l’edificio è stato concesso in comodato d’uso gratuito alla SOAT (Ente Territoriale Regionale), quindi, con destinazione d’uso uffici pubblici.

L’edificio in questione non risulta censito al Catasto Fabbricati.

 

Dati generali
Anno di costruzione 1950
Destinazione d'uso UFFICIO
Caratteristiche geometriche
Numero piani 1
Numero piani entroterra
Altezza interpiano 4,10 m
Altezza netta piano 3,80 m
Superficie piano 438,85 m2
Superficie riscaldata lorda 388,20 m2
Superficie riscaldata netta 275,41 m2
Superficie disperdente 839,80 m2
Superficie lorda strutture opache 438,29 m2
Superficie serramenti 54,75 m2
Superficie coperture 459,65 m2
Volume riscaldato lordo 1.799,30 m3
Volume riscaldato netto 1.031,51 m3
Rapporto s/v [m-1] 0,4700
Perimetro [m] 107,00

Caratteristiche dell'involucro

L’involucro edilizio, privo di coibentazione, ha struttura portante mista in c.a. e muratura, con tamponamenti in mattoni pieni intonacati su ambo i lati dello spessore medio di 30 cm, presenta distacchi di calcinacci a “macchia di leopardo” e vistose crepe strutturali. Il solaio a terra risulta presumibilmente una soletta di circa 30 cm in calcestruzzo su vespaio in pietrame (con un cedimento del piano di calpestio nel corpo esposto a sud) mentre il solaio di copertura è una soletta piana in latero-cemento dello spessore di 30 cm. I serramenti (finestre), non certificati, a due ante con apertura a compasso, sono degli antichi infissi in ferro, dotati di grata antintrusione, in vetro singolo di 5 mm, non ben sigillati; gli infissi presentano la schermatura esterna con serranda avvolgibile in materiale plastico (PVC) di colore arancio, parzialmente scorrevole su alcune apertura mentre totalmente bloccate su altre. Nella parte superiore è presente una sovra luce ad apertura vasistas sormontata dal cassonetto in materiale ligneo. Il portone principale d’ingresso è realizzato in legno di castagno con telaio da 15 cm e spessore dell’anta di 8 cm. Le uscite di emergenza sono non certificate, o meglio si tratta dei vecchi serramenti adeguati con maniglione antipanico (aperture in ferro con grata antintrusione con superficie vetrata nella sezione superiore in vetro semplice da 5 mm). L’apertura di accesso al locale caldaia è realizzata con telaio e tamponamento (dallo spessore inferiore di 2 mm) in ferro con sovra luce priva di vetro e di serratura.

Caratteristiche geometriche
Superficie esterna
Stato conservazione Cattivo
Degrado per infiltrazioni acqua piovana SI
Tipo copertura Piana
Superfici coibentate NO
Struttura edificio Misto c.a. e muratura
Tipologia muri esterni Pietra
Spazi accessori 0
Caratteristiche tecniche infissi
Tipo telaio Alluminio
Tipo schermatura Avvolgibili
Materiale schermatura PVC
Tipo vetro Singolo

Impianti Edificio

Impianto Termico

L’intero impianto termico è stato installato nel 2004, ma in disuso dal 2008, al tempo al servizio della climatizzazione invernale. Non è disponibile sia il libretto d’impianto che allegati utili per reperire informazioni tecniche in merito. Dal sopralluogo si costa possono ottenere solo poche e vaghe indicazioni desunte dall’etichetta del produttore, ovvero, che l’impianto è costituito di un generatore a combustione - gasolio - (marca BALTUR) non è possibile leggere altri dati in quanto manca l’etichetta; invece, il bruciatore di tipo atmosferico (marca BALTUR, mod. BLT14) ha una potenza termica min di 83 kW alla portata di 7 Kg/h di combustibile, potenza termica max di 166 kW alla portata di 7 Kg/h di combustibile. Il fluido termovettore è acqua. Risultano assenti unità di trattamento acqua per l’impianto di climatizzazione e protezione del gelo e unità di trattamento dell’ACS. Il sistema di regolazione primario è semplicemente di tipo ON-OFF, assente ogni sistema telematico di gestione. L’impianto risulta altresì sfornito di sistemi di contabilizzazione. Il sistema di distribuzione è di tipo verticale a colonne montanti ed una rete di distribuzione, con tubi in ferri esterni,non coibentata; il generatore è provvisto di: vaso di espansione di tipo chiuso (capacità e pressione di precarica non leggibile); pompa di circolazione scorporata dal generatore non indentificata.


Impianto elettrico

Numero POD IT001E94679477
Numero cliente 100992492
Numero contatori totale 1 kW
Numero contatori monofase
Numero contatori trifase
Distribuzione primaria
Tensione fornitura 380 V
Potenza impiegata 0 kW
Note Contatore a fasce

Impianto di illuminazione


Interni
Tipologia Potenza [W] Numero
TUBO FLUORESCENTE 36,00 98
Esterni
Tipologia Potenza [W] Numero
TUBO FLUORESCENTE 36,00 98