I.T.I.S. "G. Marconi" - Plesso Basso 087015_12

Informazioni generali

Indirizzo
I.T.I.S. "G. Marconi" - Plesso Basso
Via Vescovo Maurizio, 82
95126 Catania (CT)
Lon. - Lat.: 15,104701 - 37,535372
Categoria SCOLASTICO
Tipologia Istituto

Analisi dei consumi

Consumi termici

Non è stato possibile effettuare un analisi complessiva dei consumi termici, in quanto è stato possibile reperire solo il dato complessivo relativo al consumo di gasolio per il solo anno 2013, che  è stato per tutti e tre i plessi di 11.909 litri, circa pari a 119.090 kWht

Plesso basso 8729 litri + (plesso alto+plesso nuovo= 3180 litri)= 11909 litri 

Anno Consumo [m3] Consumo [kWht] Costo [€]
2013 26 261.870 0,00

Consumi elettrici

L’analisi dei consumi elettrici è complessiva e non distinta per plessi in quanto come detto precedentemente gli impianti elettrici sono si autonomi tra i tre edifici, ma sono tutti collegati ad un unico contatore Enel e siccome non sono presenti misuratori di energia di zona o di impianto risulterebbe impossibile effettuare un’analisi dei singoli assorbimenti elettrici. I dati quindi sono stati ottenuti attraverso lo studio delle bollette elettriche degli ultimi due anni, da dove sono stati estrapolati i consumi di energia attiva, le potenze impegnate e i costi. Le seguenti tabelle riassumono tutte le informazioni  raccolte e i grafici riportati e danno un’idea dell’andamento negli anni dei consumi e dei costi dell’edificio in questione.

Anno Consumo [kWhe] Costo [€]
2013 262.208 60.335,00
2014 251.473 57.714,00

Emissioni di CO2

Dopo aver quantificato l’energia impegnata nell’anno 2013, proveniente dai consumi elettrici e termici, sono state calcolate, le emissioni di CO2 derivanti da questi consumi. A tal fine sono stati utilizzati fattori di emissione standard definiti secondo le linee guida JRC (pag. 94)

EMISSIONI DI CO2 – anno di riferimento 2013

VETTORE

FATTORE DI EMISSIONE

CONSUMO

EMISSIONI

 

[t CO2/MWh]

[MWh]

[t CO2]

ENERGIA ELETTRICA

0,483

262,208

126,6

GASOLIO

0,267

119,090

31,8

TOTALE

381,298

158,4

 

Analisi energetica

Analisi teorica del fabbisogno energetico

Poiché durante i sopralluoghi erano già iniziati i lavori di ristrutturazione a cui verrà sottoposto l’edificio, e quindi erano presenti zone transennate e non accessibili, non è stato possibile effettuare i rilievi tali a poter verificare i dati relativi alla la certificazione energetica già esistente, redatta in data 10/04/2013. Considerato il fatto che la predetta ristrutturazione in corso porterà alla sostituzione di una parte degli infissi della struttura e a variare alcune caratteristiche relative all’involucro edilizio, e che questo comporterà la necessita di redigere un nuovo attestato di prestazione energetica, si è deciso di prendere momentaneamente a modello l’ACE presente e suggerire la redazione di un nuovo attestato alla fine dei lavori.  Tutte le analisi energetiche servite a redigere il predetto ACE sono state eseguite mediante l’utilizzo del software MC Impianti 11300, realizzato e distribuito dalla Aermec SpA, certificato dal CTI per la conformità alle UNI TS 11300. Per effettuare il calcolo delle prestazioni energetiche sono stati utilizzate le procedure standard, creando inizialmente un modello dell’edificio, inserendo i dati relativi al comune di ubicazione e aver definito le zone riscaldate e non riscaldate e caratterizzando le strutture disperdenti. Definite le strutture è stato creato un modello delle dispersioni d’involucro e inserendo al suo interno, ove presenti, i dati caratteristici degli impianti di produzione di calore per il riscaldamento e l’ACS. Naturalmente nel caso specifico mancherà la possibilità di elencare alcuni dati, come ad esempio il fabbisogno di energia termica per il riscaldamento, l’ACS e quello globale, ma verranno elencati solo gli indici di prestazione EP la classe energetica di appartenenza dell’edificio che sono gli unici valori presenti nell’ACE cartaceo in nostro possesso.

Fabbisogno energia termica
Fabbisogno energia termica riscaldamento [kWh] 0,00
Fabbisogno energia termica acs [kWh] 0,00
Fabbisogno energia primaria
Fabbisogno energia primaria riscaldamento [kWh] 0,00
Fabbisogno energia primaria acs [kWh] 0,00
Fabbisogno energia primaria globale [kWh] 0,00
EP
EP riscaldamento [kWh/m3 anno] 17,18
EP acs [kWh/m3 anno] 10,42
EP globale [kWh/m3 anno] 27,60
Emissioni di CO2
Emissioni di CO2 per usi termici [kg CO2/m3 anno] 0,00
Classe energetica
Classe energetica riscaldamento
Classe energetica acs
Classe energetica edificio G

Ipotesi di intervento

Titolo Classe energetica Risparmio annuo Costo Tempo di rientro
sostituzione degli infissi e installazione di impianti fotovoltaici C 0,00 0,00 9

Edificio

Descrizione del complesso edilizio

L’ITIS “G. Marconi” nasce nell’anno scolastico 1972/73 come terzo istituto industriale della città di Catania con una popolazione scolastica di appena 207 alunni distribuiti in nove classi, ospitato in un precario seminterrato di Corso Indipendenza e dotato della sola specializzazione di Telecomunicazioni. Successivamente, nell’anno scolastico 1979/80, vengono attivate la specializzazione in Informatica, il corso sperimentale AMBRA per Telecomunicazioni e nell’anno 1988/89 la sezione sperimentale Edilizia. A seguito del duplicarsi, nell’arco di un decennio, della popolazione scolastica, l’Istituto si trasferisce nell’attuale sede di via Vescovo Maurizio che oggi ospita vari indirizzi scolastici ed un totale di circa 900 alunni, all’interno di un comprensorio edilizio di circa 15.000 m2 formato da tre plessi; uno primo definito “basso” posto in zona sud-est che si articola su tre livelli, un secondo definito “alto” posto in zona sud-ovest che si articola anch’esso su tre livelli e infine un terzo definito “nuovo” posto in zona nord-ovest che si articola su due livelli. Completano la struttura un piccolo campo sportivo all’aperto delle dimensioni di circa 35 m x 15 m, aree verdi e zone adibite a parcheggio. I plessi sorgono a pochi metri l’uno dall’altro e risultano completamente autonomi; gli impianti presenti in essi, sono infatti separati e vengono gestiti singolarmente, ad esempio il riscaldamento all’interno dei tre edifici è gestito da tre centrali termiche distinte, tutte alimentate a gasolio. Mentre gli impianti elettrici seppur distinti e gestiti autonomamente vengono tutti alimentati dallo stesso e unico contatore Enel. 

Dati generali
Anno di costruzione 1980
Destinazione d'uso scuola
Dati scuola
Popolazione scolastica 900
Presenza di doppi turni NO
Numero classi 35
Numero aule 10
Numero strutture sportive 1
Caratteristiche geometriche
Numero piani 3
Numero piani entroterra
Altezza interpiano 3,00 m
Altezza netta piano 0,00 m
Superficie piano 2.103,00 m2
Superficie riscaldata lorda 4.614,00 m2
Superficie riscaldata netta 4.402,00 m2
Superficie disperdente 7.709,00 m2
Superficie lorda strutture opache 0,00 m2
Superficie serramenti 0,00 m2
Superficie coperture 2.190,00 m2
Volume riscaldato lordo 21.444,00 m3
Volume riscaldato netto 20.469,00 m3
Rapporto s/v [m-1] 0,3600
Perimetro [m] 350,00

Caratteristiche dell'involucro

L’involucro edilizio è caratterizzato da una struttura mista in c.a. in scarso stato di conservazione, in particolare alcune zone mostrano evidenti segni di degrado; da una breve indagine si presuppone che le tamponature esterne siano state realizzate utilizzando pareti in mattoni pieni con camera d’aria dello spessore medio di circa 35 cm.  Il solaio a piano terra si presume essere stato realizzato con  una soletta di circa 40 cm in laterocemento su vespaio sottostante, mentre il solaio di copertura con una soletta piana in laterocemento dello spessore di 25 cm.  Per quanto riguarda le chiusure verticali trasparenti esse sono state realizzate con diversi tipi di infissi tutti aventi spessore di circa 50mm; le porte finestra al piano terra ad esempio non sono certificate, e risultano essere caratterizzate da un telaio in alluminio senza taglio termico, con vetro singolo da 4 mm non trattato; lo stesso dicasi per le finestre delle aule degli uffici e dei laboratori, che però a differenza delle porte finestra presentano delle schermature esterne, in particolare avvolgibili di plastica in discreto stato di conservazione.

Caratteristiche geometriche
Superficie esterna 2190
Stato conservazione Cattivo
Degrado per infiltrazioni acqua piovana SI
Tipo copertura Piana
Superfici coibentate NO
Struttura edificio Misto c.a. e muratura
Tipologia muri esterni Altro
Spazi accessori 6
Caratteristiche tecniche infissi
Tipo telaio Alluminio
Tipo schermatura Avvolgibili
Materiale schermatura PVC
Tipo vetro Singolo

Impianti Edificio

Impianto Termico

L’impianto termico, utilizzato per la climatizzazione invernale, è costituito da due gruppi termici  alimentati a gasolio, tele gestiti da un sistema COSTER e installati nei primi anni 80. Il GT1 è costituito da una caldaia  marca BIASI mod. AR1TN 250, accoppiata ad un bruciatore di tipo atmosferico bistadio della BALTUR mod. BT 35 SPN  con portata termica max e min nominale rispettivamente di 390 e 189 kW. Il GT2 è costituito da una  caldaia sempre marca BIASI, ma mod. HB 60 accoppiata ad un bruciatore della ECOFLAM mod. MINOR 12  con portata termica max e min nominale rispettivamente di 142 e 71 kW. L’impianto risulta gestito da un sistema di regolazione primario  di tipo ON-OFF senza alcun tipo di regolazione di singolo ambiente di zona e nessun sistema di contabilizzazione, il fluido termovettore è l’acqua e risultano assenti unità di trattamento per il sistema di climatizzazione e protezione del gelo. La distribuzione avviene attraverso colonne montanti verticali e non è presente alcuna coibentazione sulla rete e i vasi di espansione chiusi sono due della capacità di 80 l e pressione di precarica di 1,5 bar. Infine sono presenti quattro pompe di circolazione delle quali non è stato possibile rilevare i dati di targa visto il deterioramento delle targhette e l’incompletezza del libretto di impianto presente.


Impianto solare fotovoltaico

Sulla terrazza dell’edificio principale sono presenti due piccoli impianti fotovoltaici, uno di 2,7 kWp e uno di 1,3 kWp, non connessi in rete, che fungono solo da scopo didattico per gli studenti dei corsi.

Stima della superficie utile 0,00 m2
Posizionamento quadri inverter e quadri parallelo
Punto di consegna
Possibili ombreggiamenti NO
Accessibilità del sito NO
Note
Potenza 0,00 kWp
Produzione 0,00 kW/anno
Tipologia uso

Impianto elettrico

Numero POD IT001E00257656
Numero cliente 634249991
Numero contatori totale 1 kW
Numero contatori monofase
Numero contatori trifase 1
Distribuzione primaria
Tensione fornitura 15.000 V
Potenza impiegata 200 kW
Note

Impianto di illuminazione

All’interno dell’edifico l’illuminazione è garantita dalla presenza di plafoniere quadrate 2x36W in cui sono montate delle lampade fluorescenti tubolari tipo T8 da 36W; queste sono presenti lungo tutti i corridoi, nelle aule, negli uffici amministrativi, nei laboratori, nell’aula magna, mentre nella palestra sono presenti 12 faretti con lampade a ioduri metallici da 400W. Nei bagni sono presenti delle plafoniere quadrate 2x18W, sempre con lo stesso tipo di lampade montate al loro interno. Infine per le lampade d’emergenza, sono state usate delle plafoniere rettangolari singole alimentate con tubi fluorescenti da 18W. All’esterno del plesso l’illuminazione è affidata ad armature di tipo stradale con lampade SAP che insieme a lampioni a tre sfere con lampade fluorescenti compatte e ad una serie di faretti agli ioduri metallici, coprono il perimetro della struttura, il parcheggio e le aree verdi presenti. Non sono presenti sistemi di gestione, controllo e regolazione dell’impianto di illuminazione, cosa che certamente compromette i consumi energetici  e sarebbe auspicabile intervenire sulla strategia di utilizzo del sistema di illuminazione implementando sistemi di regolazione automatica che possano gestire il numero di lampade da accendere o il loro livello di potenza in funzione del numero e della posizione delle persone presenti in un ambiente e in funzione degli apporti luminosi esterni. Nonché ipotizzare un relamping, sostituendo le lampade presenti con sistemi ad alta efficienza e a basso consumo energetico ad esempio adottando soluzioni a LED.

Interni
Tipologia Potenza [W] Numero
tubo fluorescente 36,00 680
tubo fluorescente 18,00 320
faretti 400,00 12
Esterni
Tipologia Potenza [W] Numero
tubo fluorescente 36,00 680
tubo fluorescente 18,00 320
faretti 400,00 12